Papa Giovanni, Sotto il Monte
s’illumina oggi come 60 anni fa

Il caro nido di Sotto il Monte” lo ha accolto come sessant’anni fa, come quella sera del 28 ottobre 1958, quando alla notizia dell’elezione al soglio pontificio del cardinale Angelo Giuseppe Roncalli, i falò punteggiarono la collina con la Torre di San Giovanni.

Papa Giovanni, Sotto il Monte s’illumina oggi come 60 anni fa

Domenica sera sono state le luci della sera, i flambeaux distribuiti ai pellegrini e la fiaccolata giunta da Carvico ad accendere il paese che ha vissuto con febbrile attesa il ritorno a casa, insperato ma desiderato da tutti, di Papa Giovanni. Un paese diventato d’un tratto tutto bianco e giallo, infiocchettato con i colori pontifici dello Stato Città del Vaticano, pavesato di bandiere, abbellito da bouquet floreali, addobbato come mai si era visto, se non in occasione della beatificazione e della canonizzazioni del pontefice bergamasco. Colonne di auto, file di devoti incolonnati verso la chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista e la Cappella della Pace, nonostante un cielo plumbeo che ha nascosto la magia della luna e non prometteva nulla di buono. Su tutto lo stuolo di campane.

Ecco il programma della giornata di lunedì:

Sante Messe alle 9, alle 11, alle 15, alle 15.

Alle ore 15 il pellegrinaggio della diocesi di Casale Monferrato con monsignor Gianni Sacchi vescovo di Casale Monferrato.

Alle ore 20.30 – Celebrazione con i parrocchiani di Sotto il Monte.

Chi deciderà di arrivare autonomamente (con o senza prenotazione), da lunedì avrà a disposizione una decina di parcheggi gratuiti nei Comuni limitrofi, per un totale di 3 mila posti auto, e un servizio di navette (sempre gratuito) effettuato dall’azienda Locatelli, che accompagneranno i fedeli fino a Sotto il Monte.

Sono state predisposte tre linee di autobus speciali, la rossa, la blu e la verde, le prime due attive tutti i giorni, la terza solo il sabato e la domenica, dalle 8 alle 22, con una frequenza di circa 15 minuti. La linea rossa e la linea blu partiranno da Calusco d’Adda, quella verde da Mapello e toccheranno tutti e 10 i parcheggi dove sarà possibile lasciare l’auto per raggiungere il santuario di Sotto il Monte. L’arrivo, per tutte, è in via Fornace. La linea rossa partirà dal parcheggio di viale Risorgimento, a Calusco d’Adda, e prima di arrivare a Sotto il Monte, passerà per il parcheggio della stazione ferroviaria di Calusco. Nelle giornate di sabato e domenica è previsto un percorso più ampio che, dopo la fermata in stazione, toccherà anche i due parcheggi disponibili nel Comune di Carvico, entrambi in via don Pedrinelli, nelle vicinanze delle aziende Carvico e Magnetti.

La prenotazione online è gratuita e non è obbligatoria, ma consente ai pellegrini già registrati di presentarsi direttamente al santuario, senza la necessità di doversi accreditare. Chi arriva senza prenotazione dovrà invece passare per la Sala civica di piazza Giovanni Paolo II, dove sarà allestito il check-in di accreditamento. Tutte le informazioni, comprese le cartine dei parcheggi e gli itinerari, sono consultabili sul sito www.papagiovannisottoilmonte.org

© RIPRODUZIONE RISERVATA