Aruba cresce a Ponte San Pietro Data center, auditorium e parcheggi
Il polo di Aruba a Ponte San Pietro

Aruba cresce a Ponte San Pietro
Data center, auditorium e parcheggi

All’esterno, per il Comune di Ponte San Pietro, arriveranno anche una nuova pista ciclopedonale, parcheggi per il quartiere e altre opere pubbliche.

Cresce Aruba a Ponte San Pietro. Nell’ottobre del 2017, nell’area ex Legler, veniva inaugurato il più grande data center campus d’Italia: nel giro dei prossimi due anni, su un’area di ulteriori 40.000 metri quadrati all’interno del comparto di via San Clemente, proseguirà la riqualificazione dello storico sito tessile con la realizzazione di due nuovi data center informatici, un auditorium, parcheggio interno e uffici.

La società è leader nazionale ed europeo nell’erogazione di servizi internet e ha trasferito a Ponte San Pietro la propria sede centrale.Ora Aruba, sempre in via San Clemente, recupererà i vecchi capannoni della Legler e costruirà due nuovi data center informatici. Verrà inoltre edificato un auditorium da 500 posti. Contestualmente realizzerà alcune opere pubbliche a disposizione del Comune per un totale di 1,5 milioni di euro: un percorso ciclopedonale di quasi un chilometro che connetterà l’abitato di Briolo con il centro del paese e viceversa (passerella-quartiere Giurati-via San Clemente); la sistemazione e la rettifica del tracciato di via Albenza; tre nuovi parcheggi.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 26 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA