Sponsorizzato

Le Due Torri C’é per il Sociale

Il centro commerciale di Stezzano sostiene le realtà virtuose del territorio. Oggi parliamo dell’associazione Agathà, che è attiva a Bergamo dal 2011

Le Due Torri C’é per il Sociale

Sta proseguendo con grande successo il progetto «Le Due Torri C’é per il Sociale» che questa settimana ha consegnato un contributo all’associazione Agathà Onlus che ha sede in Borgo Santa Caterina a Bergamo.

«Il nostro obiettivo è aiutare, dare visibilità alle associazioni solidali che operano nella Bergamasca – fa presente Roberto Speri, direttore del centro commerciale Le Due Torri -. In occasione del nono appuntamento del progetto, siamo felici di dare voce ad Agathà Onlus, molto attiva sul territorio, un esempio virtuoso che merita di essere conosciuto».

La storia della realtà orobica è veramente ricca di significato. «La nostra associazione nasce a febbraio 2011 – fa presente Don Marco Perrucchini, presidente di Agathà Onlus -. Da 11 anni è iniziata questa esperienza unica, grazie all’impegno del Patronato insieme alle suore Sacramentine e alla cooperativa sociale L’impronta. Siamo impegnati nell’accoglienza di ragazze che hanno avuto un percorso di vita contraddistinto da difficoltà sia a livello di rapporti familiari sia legato al mondo della giustizia».

Agathà Onlus nasce in Borgo Santa Caterina e si occupa subito di un gruppo di ragazze tra i 14 e i 18 anni, grazie al supporto di educatrici professionali, accompagnate dai volontari che non fanno mai mancare il loro aiuto. «Nel tempo abbiamo poi sviluppato altri percorsi per maggiorenni, comprese mamme con bambini, oltre ad un’esperienza di rafforzamento dedicata agli adulti che lavorano con gli adolescenti – prosegue Don Marco Perrucchini -. Alla prima casa per la comunità di minori si sono aggiunti una serie di appartamenti educativi per ragazze dai 18 ai 20 anni, per coloro che hanno figli e un housing sociale a Villa d’Almé».

Le coordinatrici lavorano sui singoli progetti, che da 11 anni vengono portati avanti con passione e dedizione.

«Sono in Agathà sin dalla nascita dell’associazione – commenta Ilaria -. Ho coordinato la comunità di minori e avviato il servizio «on air» come supporto alle competenze genitoriali. Si tratta di un impegno dedicato alla consulenza pedagogica di genitori, famiglie e gruppi che si ritrovano per confrontarsi sui temi educativi».

Erica coordina da 8 anni progetti dedicati alle ragazze e con «Casa Ali e Radici» favoriamo diversi livelli autonomia differenziati, nei quali i legami sono fondamentali. «Abbiamo diverse collaborazioni sul territorio e nei paesi limitrofi – aggiunge Erica -. Siamo inoltre in contatto con la rete antiviolenza e negli anni abbiamo aumentato molto le nostre attività. Le nostre case sono gestite in collaborazione con parrocchie e famiglie in contesti di maturità».

Valentina è invece l’educatrice che coordina la «Casa ai Celestini» con un progetto diurno dove trascorrere i momenti della giornata. «I numeri sono importanti con 130 ragazze accolte come residenza, alle quali se ne sommano altre 25 per i progetti diurni – commenta Valentina -. Prevediamo percorsi di crescita e non ci sentiamo mai soli perché contiamo sull’aiuto dei nostri volontari».

Il progetto «Le Due Torri C’è per il Sociale» è stato realizzato con la direzione del centro commerciale e con il contributo di Esselunga, Arcadia, AppetiTorri, MediaWorld e H&M.

BergamoTv e L’Eco di Bergamo seguiranno il progetto, intervistando i protagonisti che operano per le associazioni della Bergamasca. Ogni martedì sera alle 20, in replica il sabato successivo alle 19,15, sul canale 15 di BergamoTv verrà trasmesso uno speciale condotto dalla presentatrice Micaela Carrara, mentre ogni giovedì sul nuovo sito de L’Eco di Bergamo verrà dato spazio alle associazioni che operano sul territorio nell’interesse della collettività.

www.leduetorri.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA