Sponsorizzato

«The new age of mitral therapy»: a Bergamo un convegno internazionale dedicato alla cura della valvola mitrale

Organizzato da Humanitas Gavazzeni venerdì 23 settembre al Centro Congressi: specialisti da tutto il mondo a confronto sulle nuove sfide e frontiere della cura del cuore

«The new age of mitral therapy»: a Bergamo un convegno internazionale dedicato alla cura della valvola mitrale

Un convegno internazionale organizzato da Humanitas Gavazzeni, con specialisti da tutta Europa e oltreoceano, dedicato alle nuove sfide e frontiere della cura del cuore, in particolare della valvola mitrale: una delle valvole più delicate e sottoposte a maggiore stress che ha il compito di far sì che il sangue faccia il suo giusto percorso, assicurando lo scambio corretto di ossigeno e anidride carbonica. Esperti e medici si danno appuntamento a «The new age of mitral therapy» in programma venerdì 23 settembre, dalle 8.30 alle 18, presso il Centro Congressi di Bergamo, in viale Papa Giovanni XXIII.

In pochi anni la gestione delle malattie delle valvole cardiache si è evoluta molto rapidamente. L’espansione degli strumenti tecnologici e lo sviluppo delle conoscenze scientifiche offrono uno spettro molto ampio di modalità di trattamento. Chirurgia endoscopica convenzionale e mininvasiva, chirurgia robotica assistita, interventi transcatetere e procedure ibride sono gli strumenti di questa evoluzione: i pazienti e i medici ne sono gli attori. Più di prima, ora si può costruire una gestione personalizzata e specifica del paziente con patologie alle valvole cardiache.

Fari accesi sulla cardiochirurgia robotica

Per approfondire sia le sfide dei contenuti decisionali e tecnici, sia le nuove opportunità per la salute dei pazienti, Humanitas Gavazzeni ha organizzato un convegno internazionale. Responsabile scientifico è il dottor Alfonso Agnino, responsabile della Cardiochirurgia robotica e mininvasiva di Humanitas Gavazzeni di Bergamo, che, in due speech, tratteggerà, in particolare, lo stato dell’arte della cardiochirurgia robotica (programma attivo in Humanitas Gavazzeni dal 2019) e l’importanza del lavoro di squadra per il successo delle operazioni assistite dalla robotica.

«Il convegno sarà una giornata di importante formazione perché interverranno i massimi esperti della patologia della valvola mitrale per discutere dei molti approcci chirurgici oggi disponibili per offrire percorsi di cura sempre più personalizzati - commenta il dottor Alfonso Agnino -. Come Humanitas Gavazzeni noi porteremo, in particolare, la nostra esperienza nell’utilizzo della tecnologia robotica nella cardiochirurgia applicata alla mitrale come ospedale italiano con il maggior numero di cuori e valvole mitrali guarite con il robot».

Sei momenti tematici

Con specialisti provenienti da tutta Europa e da oltreoceano, la giornata sarà divisa in sei momenti tematici di discussione. Verrà trattato, ad esempio, il trattamento della valvola mitrale dalla endoscopia fino all’utilizzo della robotica, mostrando l’evoluzione delle competenze del chirurgo; il ruolo della figura dell’anestesista durante l’intervento e le nuove tecnologie per una chirurgia sempre meno invasiva. Il convegno si chiuderà con la presentazione di casi provenienti dalle diverse realtà cliniche in sala, con un approfondimento dell’importanza dell’approccio multidisciplinare per il processo decisionale.

Sarà un incontro unico per discutere il ruolo e le caratteristiche delle nuove strategie per il trattamento della valvola mitrale, con cardiologi e cardiochirurghi internazionali e un approfondimento dell’importanza, per ogni realtà sanitaria, di una visione integrata dell’Heart Team: inteso come gruppo specializzato di professionisti (medici, infermieri, operatori socio sanitari, anestesisti, perfusionisti e fisioterapisti) che rendono possibile il successo delle operazioni cardiochirurgiche e che rivestono un ruolo fondamentale nel processo decisionale per la migliora cura del paziente.

Come iscriversi

Il convegno è un momento di formazione, riconosciuto come corso ECM, e aperto a medici di tutte le specialità, infermieri, tecnici della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione, fisioterapisti e OSS con prenotazione obbligatoria gratuita sul sito www.humanitasedu.it oppure telefonando a 0354204787.

www.humanitasedu.it

Vuoi iscriverti al convegno?

compila il form

La compilazione del seguente modulo produrrà l'invio di una mail direttamente a Humanitas Gavazzeni S.E.S.A.A.B. S.p.a. non ne conserverà copia. Accetto anche i termini per l’elaborazione dei dati come richiesto dal GDPR.

© RIPRODUZIONE RISERVATA