Moda e suggestioni con D-Kola Martedì la donna al centro

Moda e suggestioni con D-Kola
Martedì la donna al centro

La presentazione di una collezione, un nuovo progetto con uno spazio pronto per essere aperto. E una serata di moda, arte e la fotografia di Giorgia Valli. Martedì sera con Dorina Kolaj.

Ci sono tagli, ci sono vuoti, come spaccature che nei suoi abiti sono l’inizio di una storia. Ci sono frange e cuciture in vista. E tessuti che s’impadroniscono della forma. Dorina Kolaj si spiega così: in un connubio di materia ed emozioni, di nette forme che sanno vestire una donna. Con femminilità e sicurezza.

Abiti capaci di impadronirsi di corpi che hanno sempre molto da raccontare. La moda di D-Kola è matura e sincera, per lei che è artista e poi stilista, amante della sperimentazione e della materia.

Due abiti D-Kola

Due abiti D-Kola

N eoprene, ma anche tulle preziosi, sete rigide e imponenti, pizzi austeri, ribelli paillettes. Martedì 14 ottobre tutto questo danzerà all’interno della chiesa sconsacrata di San Lupo per presentare la nuova collezione e una nuova fase: l’apertura, prima di Natale, di uno spazio a Bergamo, nuovo show-room in cui continuare a fantasticare e credere.

Un completo D-Kola

Un completo D-Kola

«Mistica femminilità» è il titolo della serata, una celebrazione della donna nelle sue infinite e mutevoli variazioni, nelle sue affascinanti evoluzioni. Dal neoprene al pile. «Mi sono sentita chiamata a fare parte di ciò che è il mondo della moda e vorrei isolarmi dal concetto classico legato al consumismo che si limita a una descrizione superficiale della realtà, senza perseguire la costruzione di una teoria che cerchi una verità più profonda» commenta lei, che attualmente ha il suo showroom presso «Atelier Design.R» di Roberta Spreafico, in via Pignolo 91/b (piazzetta Delfino).

Un abito di D-Kola

Un abito di D-Kola

L’appuntamento è per le 20 in via San Tomaso 7 : D-kola presenterà questa collezione attraverso quaranta ragazze con un gioco di separazione tra «donne ombra», donne d’altri tempi e la sua donna. Con un nome per questa linea: «Pursuit of Happiness», alla ricerca della felicità, e dei tempi per raggiungerla. In mostra anche le fotografie della bergamasca Giorgia Valli che interpreteranno gli abiti di D-Kola in un’installazione che abbina arte e moda.


Fabiana Tinaglia Giornalista de L'Eco di Bergamo

© RIPRODUZIONE RISERVATA