Tre donne si sdoppiano a Bergamo In via Tasso nasce «Lo Scrigno»
Da sinistra Frncesca Mazzoni, Deborah Belloli e Valentina Mazzoni

Tre donne si sdoppiano a Bergamo
In via Tasso nasce «Lo Scrigno»

Arrivano dal mondo della moda e dei tessuti e hanno fatto squadra per un nuovo progetto che vesta le mamme e i bambini. Deborah Belloli riparte con una nuova avventura e, dopo le Artigiane, apre Lo Scrigno, nuova etichetta che si è inventata in via Tasso 40 e 107 insieme a Valentina e Francesca Mazzoni, sorelle bergamasche che conoscono il settore dopo un’importante esperienza nell’atelier di Giuseppe Papini.

Tutte realtà bergamasche, e un nuovo lavoro che nel made in Bergamo ci crede ancora di più: Lo Scrigno è un’etichetta ideata dalle tre donne e prodotta nei laboratori della ditta di famiglia di Deborah Belloli, a Cenate.

Abiti Lo Scrigno

Abiti Lo Scrigno

«Abbiamo mixato le nostre esperienze e competenze per un prodotto che si concentrasse su una moda quotidiana e allegra - spiega Deborah -. La foza è la creatività di ciascuna, l’esperienza nel settore e sui tessuti che restano alla base di un lavoro di qualità. E poi c’è il vantaggio di una produzione interna, che ci permette di sperimentare e di venire incontro alle esigenze dei bambini».

Parola di mamma, come quella di Francesca che da sempre ha una passione sulla moda per l’infanzia: «E su quella dedicata al maschio, da sempre più bistrattato. La nostra è una collaborazione “affettiva” e pratica: da mamme conosciamo i problemi di vestibilità, il bisogno di praticità».

Camiciole leggere, Lo Scrigno

Camiciole leggere, Lo Scrigno

E poi c’è la scelta delle fantasie e del colore, la voglia di organze leggere, cotoni e lini, righe e pois. «Libertà di movimento, in un progetto dalla spinta artigianale - continua Valentina Mazzoni -. Lo Scrigno è un luogo dove racchiudere sogni e segreti, e così è per noi e vuole essere per chi ci scopre. Ecco perchè l’idea di un negozio per la donna, e la mamma, e una solo per i bambini, con una nostra linea anche beachwear e per la nanna». Per vestire in coppia mamma e figlia, per una moda di fiocchi e favole: colori pastello, la delicatezza della mussola di cotone e della seta. «Ripartiamo da via Tasso, manno nella mano con i bambini». Senza dimenticare le mamme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA