Usare mani e creatività Fr’angolo e le MiniMe, per ripartire

Usare mani e creatività
Fr’angolo e le MiniMe, per ripartire

Usare il legno per raccontare delle emozioni. Francesca Levoni, di Bergamo, riparte da qui, con una passione per i lavori manuali e una voglia di risollevarsi dopo che il mondo del lavoro l’aveva lasciata a piedi.

«Diciamo che volto pagina dopo tanto lavoro amministrativo e commerciale e ora faccio quello che mi piace, per ora una passione». Nasce così il Fr’angolo, che sta per «l’angolo di Fra» con l’originale idea delle MiniME: «Mi servono delle foto della persona da riprodurre e la ricreo su collane e portachiavi». Bijoux dal taglio ironico, dai toni vivaci, con Francesca e la sua spiccata capacità di trasmettere emozioni da piccolo pezzo di legno: «Punto ai dettagli e rileggo la persona con colori e pennello» spiega. Le persone si divertono, si riconosco, si emozionano: «Per una nuova interpretazione di noi stessi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA