Zip e bottoni in cemento Da Bergamo per le griffe

Zip e bottoni in cemento
Da Bergamo per le griffe

La collaborazione è nata dopo Expo Milano, nel 2015, quando Italcementi aveva realizzato le pareti esterne del Padiglione Italia con il suo cemento biodinamico, un composto ecosostenibile in grado di abbattere la presenza di inquinanti nell’ambiente.

Un cemento che ha dimostrato una versatilità tale da essere utilizzato non solo in edilizia, ma anche nel mondo della moda. Non solo però gioielli e lampade di design, ma anche nell’accessorio fashion, come può essere un tiretto di una zip o un bottone. È infatti proprio dopo Expo, che il Gruppo Riri, azienda svizzera fondata a Mendrisio nel 1936 e tra i più autorevoli produttori di chiusure lampo e bottoni per il mondo della moda, ha scoperto l’«i.active Biodynamic», o cosiddetto cemento biodinamico, materiale prodotto direttamente da Italcementi in i.Lab, il centro innovazione all’interno del Parco Scientifico e Tecnologico del Kilometro Rosso, a Bergamo.

«Un elemento composto per l’80% da materiali di riciclo, che comprendono scarti di lavorazione del marmo di Carrara che contribuiscono a dare luminosità al colore bianco» spiegano da Italcementi, che commentano l’incontro con Riri: «Sono rimasti colpiti dall’elemento sostenibile del prodotto e hanno pensato al suo utilizzo pratico nel loro mondo dell’accessorio: il nostro cemento biodinamico è in grado di abbattere gli inquinanti presenti nell’aria grazie al suo principio attivo fotocatalitico TX Active, nostro brevetto mondiale, e consente di abbattere, reagendo con la luce del sole, gli inquinanti presenti nell’aria, trasformandoli in sali inerti e contribuendo così a liberare l’atmosfera dallo smog».

E proprio questo aspetto «eco» ha catturato l’attenzione della Riri: «La moda è sempre più attenta alla sostenibilità e ai risvolti ambientali che può avere il suo comparto produttivo» segnala l’azienda svizzera che ha quindi visitato il centro bergamasco e iniziato a pensare alla sua applicazione nel comparto dell’accessorio che finisce sui capi di moltissime griffe italiane e internazionali.

Ecco quindi l’idea, decisamente originale e di altissima qualità, di utilizzare il cemento anche per le cerniere e i bottoni: «Abbiamo pensato di creare la testa di un bottone a pressione zero, interamente realizzata in cemento, con la testa avvitabile e svitabile - spiegano dall’azienda di Mendrisio -. Abbiamo anche presentato due zip, le nostre “Solid”, con un tiretto con vaschetta di contenimento con cemento».

Nel 2017 i prodotti moda in cemento sono stati presentati all’interno della collezione Autunno/Inverno della Riri 2018/2019, linea che si concentra sui «materiali essenziali»: «I bottoni e i tiretti ricoperti di cemento biodinamico fanno riferimento al tema “Origini”, uno dei cardini attorno a cui si sviluppa l’intera collezione» spiegano da Mendrisio. «Origine», intesa anche nella sua essenzialità, caratteristica del cemento: «L’incontro e la collaborazione con Italcementi sono stati stimolanti per approdare a nuove idee e nuove applicazioni, fino ad ora inesplorate sia dai nostri clienti che dai nostri competitors» spiegano ancora da Riri. Oltre al fattore sfida: «Sia per la tipologia di applicazione del cemento a un accessorio così specialistico e sofisticato – spiegano da Italcementi -, sia per l’atissima competenza richiesta nella lavorazione. Con l’azienda Airoldi, nel Comasco, abbiamo quindi seguito tutte le fasi della prototipazione: il cemento ancora una volta ha dimostrato versatilità e capacità di sapersi modulare a tutte le dimensioni e caratteristiche tecniche». Anche nella moda, con le sue variabili e richieste sempre più specialistiche. E dal taglio decisamente estroso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA