«A noi bruciate 4 auto, sale la paura»
Un altro incendio in un parcheggio

«Anche a noi hanno bruciato quattro auto e per terra hanno lasciato una bottiglia incendiaria. Sicuramente un po’ di preoccupazione c’è, come pure l’esigenza di una maggiore sicurezza che ci permetta di lavorare con più serenità».

«A noi bruciate 4 auto, sale la paura» Un altro incendio in un parcheggio

A parlare è uno dei responsabili dell’Azzurro Park di via Padre Cherubino Elzi a Grassobbio, uno dei tanti parcheggi privati che servono il vicino aeroporto e cresciuti come funghi per rispondere alla richiesta dei passeggeri in partenza. Dopo lo spaventoso rogo che nella notte tra giovedì e venerdì ha carbonizzato 45 auto sulle 53 ricoverate al primo piano del Parcheggio Blu di via per Orio 1, distante poche centinaia di metri, c’è preoccupazione tra gli operatori degli altri parking.

«Anche se il nostro è stato molto circoscritto – continua il responsabile – non ci lascia certo tranquilli. Infatti è la prima volta che ci capita, mentre finora ci erano successi solo alcuni furti, anche limitati ad alcuni accessori, cose che purtroppo possono capitare». Sui motivi dell’incendio, e sull’eventuale collegamento con quanto accaduto il giorno dopo al Parcheggio Blu, il responsabile non riesce a trovare una spiegazione. «Non credo ci sia uno scopo intimidatorio – continua – visto che non abbiamo mai avuto problemi. Tra l’altro noi lavoriamo su una fascia di prezzo medio-alta, quindi non ha senso nemmeno pensare che sia qualcosa legato alla concorrenza dei low cost».

© RIPRODUZIONE RISERVATA