Sorride Bergamo, piange Treviglio: basket orobico a due facce

A corrente alternata Treviglio, sconfitta a Piacenza per 84-69, in serie A2; terzo successo consecutivo per Bergamo in quel di Lumezzane (59-70 il finale) in cadetteria.

Sorride Bergamo, piange Treviglio: basket orobico a due facce
Francesco Ihedioha
(Foto di Archivio)

A corrente alternata Treviglio, sconfitta a Piacenza per 84-69, in serie A2; terzo successo consecutivo per Bergamo in quel di Lumezzane (59-70 il finale) in cadetteria. La Mascio ha pagato caro il disastroso inizio che ha consentito ai padroni di casa di accumulare 17 lunghezze di margine allo scoccare del decimo minuto di gioco. Per la verità pure nella frazione successiva non si è vista la miglior Mascio, ma quanto meno è rientrata negli spogliatoi per l’intervallo lungo riducendo leggermente il passivo (47-33). Nel terzo tempo si è assistito a 21 punti realizzati da entrambe le contendenti con l’ultimo quarto terminato 16-15 per i locali. Gli altri numeri sono tutti a favore di Piacenza: 12-25 a rimbalzo contro i 7 su 30 trevigliesi; 38 su 30 nei rimbalzi. In aggiunta ad un maggior dinamismo e aggressività sempre di Piacenza. A livello individuale salvabili Potts (14) seguito da capitan Reati e da Langston (11 punti ciascumo) e il giovane Miaschi (10). Chi sta faticando a fornire l’annunciato contributo è l’ex nazionale Sacchetti, autore della miseria di un paio centri dalla lunetta. Nelle precedenti due sfide il team gestito da coach Michele Carrea ha perso all’esordio di Mantova e vinto al PalaFacchetti con Trapani: un po’ poco per una formazione indicata tra le più competitive del girone.

La Withu ha liquidato la «pratica» Lumezzane secondo le ampie previsioni della vigilia (70-59). Un confronto nel quale la squadra orobica ha dettato legge fino a metà incontro (37-20 già al ventesimo minuto). Dopodiché ha tirato fisiologicamente i remi in barca dando l’opportunità alla cenerentola Lumezzane di recuperare parte dello svantaggio. Troppa disparità di valori sul parquet di gioco, tanto più che nel Bergamo ha esordito il titolarissimo Negri che ha segnato a referto 16 importanti punti. Cecchino della giornata è risultato Ihedioha con 22, oltre ad accaparrarsi 8 rimbalzi. Molto bene anche Dell’Agnello (16 e 12 rimbalzi). Bergamo, che mantiene il comando della classifica a punteggio pieno, ha giostrato autorevolmente sia in difesa che all’attacco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA