Treviglio, va in pensione
L’annuncio dalla cima del campanile

Roberto Marotto, tecnico comunale, ha festeggiato il traguardo con un cartellone in cima alla torre civica.

Treviglio, va in pensione L’annuncio dalla cima del campanile

Nel pomeriggio di venerdì 14 settembre, ha voluto far sapere alla città di Treviglio che non lavorerà più, scegliendo come pulpito la sommità dello storico campanile, dal quale ha esibito l’eloquente cartello con la scritta «Sono in pensione. Roby». Protagonista dell’insolito annuncio è Roberto Marotto, 61enne di Ciserano, tecnico specializzato nella manutenzione degli edifici pubblici per il Comune di Treviglio, del quale è stato alle dipendenze per 23 anni.

Va in pensione dopo 42 anni di lavoro e ha chiesto il permesso al sindaco Juri Imeri, ottenendolo, di esporre per qualche attimo il cartello. Salito sulla parte più alta del campanile e torre civica, si è offerto ai fotografi per l’immagine ricordo. Marotto ha lavorato per le Amministrazioni comunali di Minuti, Zordan, Borghi, Pezzoni e Imeri. Il miglior sindaco? «Ariella Borghi – si è sbilanciato ormai a cose concluse –, anche perché è una donna».

© RIPRODUZIONE RISERVATA