Accelerata sulle infrastrutture «La Bergamo-Treviglio va fatta»

Accelerata sulle infrastrutture
«La Bergamo-Treviglio va fatta»

A Casirate, l’assessore Terzi insiste sul collegamento veloce. Bettoni: l’insediamento di Amazon dimostra le potenzialità della Brebemi.

L’importanza delle infrastrutture per promuovere sviluppo e la necessità di un collegamento veloce fra Bergamo e la Pianura. L’inaugurazione di ieri a Casirate del nuovo centro di smistamento di Amazon ha riportato l’attenzione su questi temi. Merito delle parole dell’assessore regionale ai Trasporti e alle Infrastrutture Claudia Terzi che, intervenendo al taglio del nastro, ha prime evidenziato la sua fatica a raggiungere ieri mattina Casirate da Dalmine: «Ci ho messo 45 minuti a venire qua». Per poi sostenere «che è sempre più necessario un collegamento diretto fra Bergamo e questa parte della Bergamasca che, come ci aspettavamo, grazie all’autostrada Brebemi-A35 sta conoscendo sempre più un importante sviluppo».

L’unico progetto al momento sul tavolo della Regione è quello della superstrada Bergamo-Treviglio proposto da Autostrade bergamasche spa che, al momento, si trova sotto l’esame della società regionale Infrastrutture lombarde. In particolare i suoi tecnici stanno esaminando il piano economico finanziario del progetto che, a quanto più volte sostenuto dalla società proponente, non necessita di alcun contributo pubblico essendo il suo costo, pari a 300 milioni di euro, finanziato da un fondo di investimento australiano. C’è però un intoppo che sta bloccando il via libera di Infrastrutture lombarde. Ed è il fatto che, nel documento, Autostrade bergamasche ha inserito anche la spesa di 40 milioni di euro per la realizzazione del peduncolo che, è previsto, dovrà collegare la superstrada all’asse interurbano, portando così di fatto la Bergamo-Treviglio dentro Bergamo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA