Addio al gigante buono Se n’è andato Ezio Matta

Addio al gigante buono
Se n’è andato Ezio Matta

Ezio Matta per tutti era il gigante dal cuore buono. Grande appassionato di boxe, era uno che non si arrendeva mai, sul ring così come nella vita. Per alcune settimane ha lottato con tutte le sue forze contro il Covid-19 che alla fine lo ha travolto. Aveva 57 anni, appena compiuti a gennaio, e viveva nel centro di Grumello del Monte, poco distante dall’oratorio.

Era una guardia giurata. Era molto conosciuto a Cologno al Serio perchè per vent’anni aveva fatto servizio in piazza, alla banca Bcc. Lascia nel dolore la moglie Nadia e la figlia Gessica. Da alcune settimane aveva iniziato ad avere i primi sintomi di coronavirus, la situazione si è aggravata fino al ricovero all’ospedale Papa Giovanni dove è stato intubato. Da lì nei giorni scorsi il trasferimento a Lipsia, in Germania, dove è avvenuto il decesso.

Faceva parte della grande famiglia dell’associazione dei carabinieri in congedo Caduti di Nassiriya–Protezione civile di Grumello del Monte, già in lutto per la morte del presidente Cesare Miniaci, 65 anni, anche lui vittima della pandemia. «Era simpatizzante della nostra associazione ma non frequentava perché era molto impegnato con il suo lavoro di guardia giurata – testimonia il vicepresidente Silvio Pagnan –. Siamo dispiaciuti per questa morte».

© RIPRODUZIONE RISERVATA