Addio Leo, il bomber Gritti è volato in cielo a 47 anni
La maglia dell’Arzago dedicata all’ex capitano Leo Gritti

Addio Leo, il bomber Gritti è volato in cielo a 47 anni

Calcio provinciale, e non solo, in lutto per la morte, avvenuta nella notte fra domenica e lunedì 15 novembre all’età di 47 anni, di Leonardo Gritti, il «bomber», ex calciatore, fra le altre, di Leffe, Monza, Trevigliese e Arzago .

Addio Leo. Calcio provinciale, e non solo, in lutto per la morte, avvenuta nella notte fra domenica e lunedì 15 novembre all’età di 47 anni, di Leonardo Gritti, il «bomber», ex calciatore, fra le altre, di Leffe, Monza, Trevigliese e Arzago e gestore di locali a Treviglio prima e ad Arzago e Casirate poi. Leo, che lascia i genitori e il fratello Damiano, si è spento in una stanza del reparto vegetativi della Rsa Cerruti di Capriate San Gervasio, dove era ospite dal 2012 a seguito di un infarto che lo colpi al termine di una partita di un torneo amatoriale estivo organizzato sul campo dell’US Arzago. La camera ardente è stata allestita presso la casa funeraria di via Terrracini a Treviglio (zona PIP) mentre i funerali si terranno martedì 16 novembre, alle 15,30, sempre a Treviglio, presso il santuario della Madonna delle Lacrime, preceduti alle 15 dalla recita del rosario.

La notizia della scomparsa di Gritti ha fatto immediatamente il giro del web: lunghissima la lista di messaggi di cordoglio a partire da quelli dell’US Arzago («Il giocatore più rappresentativo di sempre della nostra società. Sarai per sempre con noi, bomber, e i, tuo ricordo resterà per sempre indelebile») e della Trevigliese («Onorati di aver avuto fra i nostri tesserati un giocatore di simile talento e di impareggiabile simpatia»).

© RIPRODUZIONE RISERVATA