Arriva il bonus da 500 euro per i 18enni Ecco come ottenerlo e come spenderlo

Arriva il bonus da 500 euro per i 18enni
Ecco come ottenerlo e come spenderlo

Libri, ingressi a musei, aree archeologiche, cinema, teatri, concerti, fiere, parchi naturali ed eventi: un anno di cultura gratis per i 18enni grazie al bonus che farà il suo esordio il prossimo 15 settembre.

Il provvedimento è stato lanciato qualche mese fa dal governo, ma è servito qualche mese per tradurre le intenzioni in azioni. Il voucher sarà destinato a 574 mila giovani nati nel 1998 (compresi gli stranieri con regolare permesso di soggiorno) e sarà spendibile fino al 31 dicembre 2017. Dopo le incertezze iniziali, ora è chiara anche la modalità di erogazione. Verrà messa a disposizione un’App chiamata 18app, realizzata e gestita da Sogei con la collaborazione dell’Agenzia per l’Italia digitale. Come si spendono i 500 euro? I 18enni devono registrarsi in uno dei cinque identity provider che certificano l’identità digitale (Poste, Aruba, Tim, Infocert e Sielte) per avere lo «Spid» (il Sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale).

Grazie a questo sistema, che lo Stato sta sviluppando per tutti i cittadini e per la prima volta vede la sua applicazione concreta, i 18enni possono essere riconosciuti dall’amministrazione pubblica anche in Rete. I ragazzi poi devono scaricare l’app dal sito dedicato ( www.18app.it oppure www.diciottapp.it ) su smartphone, tablet o computer. Usando lo Spid l’utente farà il login e entrerà nel sistema: si accrediterà nell’App (fornendo dati personali, residenza, cellulare e e-mail) e automaticamente verrà generato un plafond da 500 euro che sarà attivo dal giorno del compleanno fino alla fine del 2017. La piattaforma digitale pubblicherà un elenco di negozi, cinema, musei, teatri e tanti altri servizi culturali tra cui i 18enni potranno scegliere. Ad ogni operazione, come in un normale acquisto online, la somma sarà scalata dai 500 euro fino al termine del credito. Se il bene acquistato è digitale si potrà semplicemente scaricare, mentre in caso di vendita “fisica” il voucher può essere salvato su smartphone, tablet o pc, stampato e portato in libreria o al cinema. Grazie a questo sistema sarà garantito l’acquisto da soggetti regolari e certificati dal ministero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA