Bergamo, il progetto Porta Sud riparte In vendita lo scalo, costa 16,6 milioni

Bergamo, il progetto Porta Sud riparte
In vendita lo scalo, costa 16,6 milioni

Le offerte alle Ferrovie entro il 7 settembre. Un’area di oltre 128mila metri quadri da trasformare.

C’è una cifra e c’è pure una data. E nell’infinita storia di Porta Sud e dell’area dello scalo merci è già qualcosa. Le Ferrovie dello Stato , tramite la controllata Ferservizi hanno messo in vendita i 128.064 metri quadri «dell’ex scalo ferroviario della stazione di Bergamo» . Costo: 16 milioni e 650mila euro . Lo scalo è composto, prosegue l’avviso «per la maggior parte da aree (alcune ancora attrezzate in disuso e in parte concesse in locazione) e da fabbricati». Il compendio «viene attraversato orizzontalmente dalla linea ferroviaria in esercizio e verticalmente dal torrente Morla».

Metro quadro in più, metro quadro in meno, si tratta dello scalo ferroviario nella sua interezza . Chi volesse rispondere «all’invito diretto a raccogliere manifestazioni d’interesse» (questa tecnicamente è la forma scelta dalle Ferrovie) ha tempo fino a mezzogiorno del 7 settembre . Nota bene, non siamo ancora davanti «ad una proposta a concludere la compravendita», ma appunto ad un invito: «La dismissione avverrà mediante una procedura competitiva che regolerà tempi, modalità e condizioni delle stesse» si legge.

d.nikpalj
Dino Nikpalj L'Eco di Bergamo

© RIPRODUZIONE RISERVATA