Calano Rt e nuovi casi, non la pressione ospedaliera: Lombardia in bilico tra rosso e arancione
Milano (Foto by Archivio)

Calano Rt e nuovi casi, non la pressione ospedaliera: Lombardia in bilico tra rosso e arancione

Covid, incidenza sotto la soglia critica e indice di contagio a 0,75, ma pesa l’elevata pressione sugli ospedali. Venerdì 9 aprile la decisione sul colore. Fontana: «L’auspicio è che già dalla prossima settimana si torni nella fascia inferiore». Solo Como registra un numero di positivi per 100 mila abitanti superiore a 250

Di che colore si tingerà la Lombardia la prossima settimana? Mai in questa nuova tempesta epidemica il passaggio da una zona all’altra è apparso così indecifrabile come ora, sul labile confine tra il rosso e l’arancione. L’auspicio è che «dalla prossima settimana la Lombardia possa tornare a essere in zona arancione e iniziare ad avere un minimo di normalità», ha detto martedì sera il governatore Attilio Fontana, e quell’auspicio dovrà fare i conti con i numeri che domani vidimerà la cabina di regìa nazionale, ma che già oggi in serata – nella consueta catena di trasmissione dagli uffici della Direzione generale Welfare verso l’Istituto superiore di sanità – potrebbero trapelare per far capire l’aria che tira. La sintesi, prima delle cifre complete, indica che l’incidenza del contagio e l’Rt – l’indice di riproduzione del virus – sono da zona arancione (l’Rt addirittura da giallo, ma fino a maggio non è previsto il giallo: solo bianco, arancione o rosso), mentre la pressione ospedaliera è da zona rossa, con sfumature anche parecchio scure.

© RIPRODUZIONE RISERVATA