Castelli Calepio, indagato per truffa Licenziato l’ex capo dei Lavori pubblici
Il Comune di Castelli Calepio

Castelli Calepio, indagato per truffa
Licenziato l’ex capo dei Lavori pubblici

L’ex responsabile del settore Lavori pubblici, patrimonio e manutenzione, non è più dipendente del Comune. La decisione in seguito al suo coinvolgimento in un’inchiesta penale. La difesa annuncia il ricorso al giudice del lavoro.

Il licenziamento gli è stato notificato lunedì: P. F., 55 anni, ex responsabile del settore Lavori pubblici, patrimonio e manutenzione, non è più dipendente del Comune di Castelli Calepio, anche se il suo legale, l’avvocato Federico Riva, annuncia ricorso al giudice del lavoro. Il provvedimento è scattato al termine di un procedimento disciplinare iniziato nel 2017, quando in municipio hanno appreso che il dirigente era indagato per una questione di licenze edilizie rilasciate dall’Ufficio tecnico.

Le indagini dei carabinieri di Grumello erano cominciate dopo un esposto in cui si riferiva di stranezze in alcune pratiche. E così era emerso l’episodio per il quale la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio (l’udienza preliminare sarà a settembre) per il reato di truffa aggravata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA