Centro e quartieri, si sta all’aperto. Ecco  gli spazi di Bergamo pronti per i dehors

Centro e quartieri, si sta all’aperto. Ecco gli spazi di Bergamo pronti per i dehors

Disponibili su richiesta e in modo semplificato. Nella lista tutta via XX Settembre e anche metà via Tasso. Gori: «Un’opportunità per tutti, ripartiamo in sicurezza».

Tutti fuori! «La scelta del governo di consentire la riapertura delle attività di ristorazione e somministrazione solo all’aperto, rende ancora più importante e urgente il lavoro che abbiamo impostato nelle scorse settimane sul tema dei dehors» spiega il sindaco Giorgio Gori.

Numeri delle associazioni di categoria alla mano, uno su tre non ha spazi necessari per dehors e tavoli all’aperto e allora, nell’attesa che si chiariscano i prossimi passi sulla progressiva riapertura del settore (leggi l’utilizzo dell’interno), Palafrizzoni torna sulla strada tracciata la scorsa estate, in piena pandemia. Tra nuovi e ampliamenti dell’esistente sono stati oltre 200 gli spazi concessi l’anno scorso: «Avevamo incentivato i dehors nelle adiacenze dei locali ma previsto anche la disponibilità di un’ulteriore serie di spazi su suolo pubblico per consentirne la creazione agli esercizi che si trovavano nelle vicinanze fino a un raggio di 150 metri» prosegue il sindaco. Perché non tutti hanno aree adatte nelle immediate vicinanze del proprio locale. «Anche quest’anno intendiamo rinnovare questa disponibilità - con i medesimi criteri - e abbiamo individuato l’elenco degli spazi che potranno ospitare dehors e spazi di somministrazione all’aperto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA