Coronavirus, è in arrivo la nuova stretta Stop bar e ristoranti  alle 18, no delle  Regioni
Un ristorante di piazza Navona a Roma (Foto by Ansa)

Coronavirus, è in arrivo la nuova stretta
Stop bar e ristoranti alle 18, no delle Regioni

Scontro nella notte con le Regioni. Il virus corre ancora, i contagi sfiorano quota 20mila, 151 vittime.

Ristoranti chiusi alle 18 e la domenica, stop a cinema e teatri, congressi e concorsi, palestre e piscine, sale giochi e casinò, feste dopo matrimoni e comunioni, piazze della movida interdette alle 21. Con l’incremento dei contagi che per il secondo giorno consecutivo sfiorano quota 20mila, arriva la nuova stretta del governo. Nel Dpcm che il presidente del Consiglio potrebbe firmare nelle prossime ore sono inserite anche due «forti raccomandazioni» ai cittadini: evitate di spostarsi dal proprio comune e di ricevere persone non conviventi in casa. Ma le misure annunciate non convincono le Regioni che chiedono provvedimenti più «equi» e ristori immediati per le categorie penalizzate e premono per spostare la chiusura alle 23 con servizio al tavolo e alle 20 al banco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA