Covid, i contagi nei Comuni bergamaschi La pianura Ovest resta osservata speciale - I  dati

Covid, i contagi nei Comuni bergamaschi
La pianura Ovest resta osservata speciale - I dati

L’andamento nei dati dal 2 all’8 dicembre: continua la discesa. Dimezzati i positivi a Treviglio. Restano alcuni focolai, quasi tutti isolati in famiglia. Nell’articolo l’infografica con la mappa e i dati di tutti i paesi.

La curva guarda ancora più giù. Da quattro settimane i nuovi casi di Covid-19 accertati nella Bergamasca scendono, e lo fanno in maniera significativa. Dal 2 all’8 dicembre si sono registrati 909 contagi, ossia 253 in meno di quelli accertati fra il 25 novembre e l’1 dicembre (quando erano stati, in tutto, 1.162) , 601 in meno di quelli contati fra il 18 e il 24 novembre (1.510), e 763 in meno di quelli conteggiati fra l’11 e il 17 novembre (1.672). Una curva molto chiara insomma, quella dell’ultimo mese, che racconta di una provincia in cui i contagi – pur ancora presenti – sono nettamente in discesa. Attenzione: nessuno, fra gli esperti, si sogna di invocare il liberi tutti. Anzi, gli appelli a rispettare rigorosamente le misure di prevenzione si rincorrono. Ma, con la stessa chiarezza, nessuno nega che il trend sia finalmente incoraggiante. E che lo sia, guardando alle fasce territoriali, un po’ dappertutto, ad eccezione di qualche focolaio (soprattutto intra-familiare) sparso a macchia di leopardo sul territorio. Come sottolineano gli epidemiologi di Ats Bergamo, la zona più da tenere sotto controllo è – ancora una volta – la pianura occidentale: ma anche qui i nuovi casi frenano con decisione.

QUI L’INFOGRAFICA CON LA MAPPA E I DATI DEI COMUNI BERGAMASCHI

© RIPRODUZIONE RISERVATA