Covid, mille famiglie chiedono aiuto Cinque unità di crisi nei quartieri cittadini
Volontari in azione a sostegno delle famiglie di Bergamo

Covid, mille famiglie chiedono aiuto
Cinque unità di crisi nei quartieri cittadini

L’emergenza sanitaria è (quasi) passata, resta quella sociale. Nuove famiglie - mille - si sono rivolte ai Servizi del Comune per la prima volta tra aprile e maggio.

«Non ce la facciamo», è stato il grido d’aiuto: dai libri per la scuola dei figli alle spese mediche, emergono bisogni inediti, la maggior parte derivanti dalla perdita del lavoro dopo il lockdown.

«Se nella Fase 1 contava la velocità della risposta, la gente doveva mangiare quindi fornivamo il buono pasto in tempi rapidi– rende bene l’idea l’assessore alle Politiche sociali di Palafrizzoni Marcella Messina, presidente del Consiglio di rappresentanza dei sindaci –, nella Fase 2 bisogna superare la logica assistenzialistica e riattivare le persone, anche riorientandole verso il mercato del lavoro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA