«È depressa», la dimettono Ma muore dopo due giorni
L’ingresso del Pronto Soccorso dell’ospedale di Romano

«È depressa», la dimettono
Ma muore dopo due giorni

I parenti di un’anziana di Cividate hanno denunciato l’ospedale di Romano. La replica: «Aperta un’inchiesta interna, vogliamo fare chiarezza».

Nove ore trascorse in Pronto soccorso mercoledì 19 giugno, poi la dimissione con una diagnosi di iponatremia, cioè carenza di sodio nel sangue, e depressione. Quindi un nuovo malore a distanza di 12 ore, il ricovero in ospedale e, venerdì 21 giugno, il decesso per infarto cardiaco. Un infarto, pare dai primi accertamenti, cominciato però proprio mercoledì e, secondo quanto denunciato dai familiari di Maria Teresa Macetti, 84 anni, di Cividate al Piano, passato del tutto inosservato ai medici del Pronto soccorso di Romano. Martedì 25 giugno la decisione di denunciare, alla stazione dei carabinieri di Martinengo, la struttura per l’ipotesi di omicidio colposo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA