Eljon, stroncato da un tumore a 27 anni Tutto il «suo» municipio per l’ultimo addio
Il municipio di Costa Volpino

Eljon, stroncato da un tumore a 27 anni
Tutto il «suo» municipio per l’ultimo addio

Il giovane aveva lavorato in Comune a Costa Volpino dov’era stato apprezzato. La mamma: «Il pensiero del bene che ha seminato ci darà la forza per andare avanti».

«Abbiamo salutato un giovane della nostra comunità che se ne è andato troppo presto: in tanti gli abbiamo voluto bene, e tutte le persone che hanno voluto accompagnarlo fino al cimitero non possono che confermarlo». Mauro Bonomelli, sindaco di Costa Volpino, trova poche parole per esprimere la commozione che lunedì 25 gennaio ha toccato il cuore dei tanti amici di Eljon Dallnesi, un ventisettenne scomparso dopo aver combattuto per sette anni contro un tumore al cervello che gli ha rubato la vita, ma non è riuscito a portargli via il coraggio e la gioia di vivere, fino a venerdì quando il suo cuore ha cessato di battere all’Hospice di Pisogne. «Nostro figlio – racconta mamma Rita – è stato un esempio straordinario di forza, determinazione e generosità: pur essendo malato, non si è mai tirato indietro e ha sempre cercato di fare qualcosa per gli altri».

Ieri mattina tante persone, non solo originarie dell’Albania, paese in cui Eljon era nato e aveva vissuto i primi due anni prima di arrivare a Costa Volpino con la mamma per raggiungere il papà Jano, operaio in una ditta di costruzioni del Sebino, si sono volute stringere attorno alla sua famiglia. Dopo la scoperta della malattia, è stato un continuo avanti e indietro fra gli ospedali San Raffaele di Milano, Civili di Brescia, Lovere e Piario per tutte le necessità imprevedibili in un percorso di cura complesso e faticoso. «Vogliamo ringraziare chi gli è stato vicino e gli ha voluto bene» aggiunge la mamma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA