Ex sindaco e volontario, Osio Sotto piange Gabriele Rossi: «Il bene che ha fatto è continuato»
Gabriele Rossi

Ex sindaco e volontario, Osio Sotto piange Gabriele Rossi: «Il bene che ha fatto è continuato»

Amministrò per un quinquennio, si è spento a 86 anni in casa di riposo. Il sindaco Quarti: lo ringrazio per la generosità che ha espresso a tutta la popolazione.

Bandiera a lutto ieri al Municipio di Osio Sotto per la morte di Gabriele Rossi, ex sindaco della Dc dal 1985 al 1990. Si è spento a 86 anni dopo essere stato malato a lungo di Parkinson alla casa di riposo di Dalmine, dove si trova ricoverata anche la moglie Marisa di 80 anni. I funerali si sono svolti ieri nella chiesa parrocchiale del paese e numerosi sono stati i partecipanti alla cerimonia, compreso l’attuale sindaco Corrado Quarti. Rossi, che lascia nel dolore oltre alla moglie i figli Mauro di 47 anni e Barbara di 49, viene ricordato da tutti i cittadini di Osio come uomo molto attento alle esigenze della popolazione, con una particolare sensibilità per le problematiche della salute. Questo per via del suo lavoro di informatore medico, che aveva svolto fino alla pensione. «Devo ammettere - ricorda il figlio Mauro - che durante i cinque anni in cui è stato sindaco, non l’ho visto quasi mai a casa: aveva sempre poco tempo libero per la famiglia e ciò mi dispiaceva. Tante persone mi hanno chiamato per farmi le condoglianze e per dirmi cosa mia padre aveva fatto per la loro famiglia. Ho compreso meglio il valore del suo operato da sindaco».

© RIPRODUZIONE RISERVATA