Frana in movimento: allarme sul Sebino Parzanica isolata, cementificio evacuato

Frana in movimento: allarme sul Sebino
Parzanica isolata, cementificio evacuato

La segnalazione dai sensori che vigilano su un vasto fronte franoso. Chiusa la provinciale 469 nel tratto che va dal ponte di Tavernola alla località Pontèl e anche la SP 78. Mercoledì i controlli dei geologi.

Segnali di movimento nell’area dell’ex miniera Ognoli fanno scattare l’allarme preventivo. Cementificio ItalSacci, Comuni di Tavernola, Parzanica e Vigolo da ieri sono in stato d’allarme per il vasto versante che si estende a monte della bretella e del raccordo a lago realizzati dalla società negli anni ’90. Un fronte franoso che si estende da Est ad Ovest e verso l’alto fino alla località Squadre. Da molti anni per tenerlo sotto controllo, in accordo con la Regione, la cementeria ha fatto installare in loco un sofisticato sistema di monitoraggio attraverso dei sensori in grado di rilevare ogni minimo movimento. A partire dal 2018 inoltre ItalSacci «ha provveduto ad implementare a proprie spese il sistema di monitoraggio che ha permesso di evidenziare la situazione di allarme».

Sensori e allerta

© RIPRODUZIONE RISERVATA