Gandino, maltrattarono anziani Madre e figlia condannate a 9 anni

Gandino, maltrattarono anziani
Madre e figlia condannate a 9 anni

Sentenza le donne accusate d’aver sfruttato due pensionati accolti in casa.

Cinque anni di reclusione per la figlia, quattro anni e otto mesi invece per la madre, con assoluzione dall’accusa di circonvenzione di incapace e violenza privata: in tutto nove anni. Questa ieri mattina la sentenza emessa con rito abbreviato – quello che, celebrato allo stato degli atti, garantisce lo sconto di un terzo sulla pena finale – dal giudice dell’udienza preliminare Massimiliano Magliacani nei confronti rispettivamente di Jenny Franchina, 29 anni di Gandino, e di sua madre Roberta Volante, 51 anni.

Le donne, attualmente agli arresti domiciliari e assistite entrambe dall’avvocato Luca Barcellini, erano presenti all’udienza e rispondevano avario titolo, oltre che dei reati per cui è arrivata assoluzione, di maltrattamenti e utilizzo indebito di carte di credito ai danni di un pensionato 72enne di Cerete e di una pensionata di 75 anni di Bergamo. Il giudice ha anche disposto un risarcimento provvisionale in favore dei due anziani costituiti parte civile al processo con l’avvocato Paolo Maestroni pari a 57 mila euro per il 72enne e a 18 mila euro per la donna, riservandosi 15 giorni per il deposito delle motivazioni della sua decisione. Prevedibile il successivo appello da parte della difesa, visto che madre e figlia hanno sempre respinto tutte le accuse che venivano loro mosse dal pm titolare dell’inchiesta, Laura Cocucci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA