Giù il muro, ma scatta l’allarme Ladri in fuga con vino e panettoni
Il buco nel muro

Giù il muro, ma scatta l’allarme
Ladri in fuga con vino e panettoni

Il raid venerdì notte in una ditta di Grassobbio, i malviventi hanno sfondato un muro passando da una ditta confinante, ma i sensori d’allarme sono scattati. Prima di darsela a gambe hanno arraffato tre panettoni e una confezione con due bottiglie di vino.

«Se ne sono andati dopo aver preso la colazione». Prova a scherzarci su Vincenzo Franchioni, titolare della ditta Amp di Grassobbio, specializzata in macchine e prodotti per la pulizia. Un modo per esorcizzare l’amarezza di quanto successo l’altra sera, quando una banda di tre uomini incappucciati è entrata nella sede dell’azienda di via Azzano San Paolo, dopo aver fatto un grosso buco nel muro di separazione della ditta confinante. La banda ha tentato di manomettere telecamere e sensori di allarme che, però, sono scattati, facendo arrivare la sorveglianza che ha costretto i ladri alla fuga. Prima di darsela a gambe i malviventi hanno arraffato tre panettoni e una confezione con due bottiglie di vino, omaggi di Natale per i dipendenti. Il rocambolesco colpo, ripreso dalla telecamere interne della videosorveglianza, è stato messo in atto alle 23,30 di venerdì.

© RIPRODUZIONE RISERVATA