Il disastro aereo delle Azzorre  e quel passaporto per il boss

Il disastro aereo delle Azzorre
e quel passaporto per il boss

L’ordinanza di custodia per un boss della camorra, l’omicidio di un vigile urbano e la tragedia del volo Orio-Santo Domingo.

A bordo di quel Boeing 707 precipitato l’8 febbraio del 1989 alle Azzorre dopo essere decollato da Orio al Serio c’era una persona legata al boss della camorra Antonio Bardellino con un passaporto per lui? È uno dei passaggi contenuti nell’ordinanza di custodia cautelare notificata in carcere al capoclan dei Casalesi, Francesco «Sandokan» Schiavone e a sei persone che sarebbero coinvolti nell’ omicidio del vigile urbano Antonio Diana, avvenuto nel 1989 in provincia di Caserta.

DISASTRO AEREO DELLE AZZORRE (L'ECO DI BERGAMO DEL 9 FEBBRAIO 1989

DISASTRO AEREO DELLE AZZORRE (L'ECO DI BERGAMO DEL 9 FEBBRAIO 1989
(Foto by Inviati Eco Inviati Eco)

© RIPRODUZIONE RISERVATA