«Il mio risveglio da sogno a Palermo» Ettore ce l’ha fatta, curato in  Sicilia

«Il mio risveglio da sogno a Palermo»
Ettore ce l’ha fatta, curato in Sicilia

Ricoverato a Seriate ai primi di marzo, Ettore Consonni di Bergamo si è risvegliato al Civico del capoluogo siciliano dopo 25 giorni: «Non ci credevo. È stata come una rinascita». Martedì 21 aprile le dimissioni

Lo ripete una, due, dieci volte in un minuto: «Ce l’ho fatta, avete visto? Ce l’ho fatta, ce l’ho fatta». È come un mantra, un’esultazione che Ettore non scandisce, urla. Urla dalla sua stanza nell’ospedale di Palermo, in mano non ha il cellulare, rimasto a casa, ma il telefono del reparto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA