In gita con gli amici, scivola nel Brembo Muore annegato 12enne di Ponte San Pietro

In gita con gli amici, scivola nel Brembo
Muore annegato 12enne di Ponte San Pietro

Avrebbe compiuto 13 anni il prossimo 5 novembre. Non ce l’ha fatta il giovane di Ponte San Pietro che è morto annegato nelle acque del fiume Brembo. Inutili tutti i tentativi di rianimare il ragazzo, che è deceduto intorno alle 18 all’ospedale di Bergamo.

Tutto si è consumato in pochi minuti, per una fatalità, un incidente. Dopo le 16 di martedì 11 agosto Richmond Amoa Manu, 12enne residente con la sua famiglia di origini ghanesi a Ponte San Pietro, sarebbe scivolato in una «buca» d’acqua profonda 4 metri circa che il fiume Brembo forma all’altezza della Roncola di Treviolo.

Il giovane era con un gruppo di amici, tutti della zona di Bonate e Ponte San Pietro: erano in bicicletta quando sono scesi lungo la riva del fiume, a Bonate Sotto, all’altezza del cavalcavia dell’asse interurbano. Hanno lasciato le biciclette e a piedi hanno attraversato il fiume, in questo periodo con poca acqua. Dall’altro lato del fiume, hanno raggiunto però una buca di acqua profonda circa 4 metri. Dalle prime informazioni pare che Richmond sia scivolato, cadendo dentro la buca. Quando il gruppo ha visto che il ragazzo non riemergeva, subito è scattato l’allarme e alcuni amici si sono tuffati per soccorrerlo, ma l’acqua torbida non ha aiutato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA