«La mia Paola, bravissima infermiera Si è sempre dedicata agli altri»
Paola Tiraboschi, 28 anni

«La mia Paola, bravissima infermiera
Si è sempre dedicata agli altri»

Il ricordo della mamma della giovane di Valbrembo morta venerdì notte in un incidente sulla via Lunga a Bergamo. Papà Tarcisio: «Ho saputo cosa era successo sabato mattina, dopo essere andato a portare l’altro mio figlio a scuola. Sono tornato a casa e ho trovato gli agenti della Stradale che mi aspettavano».

«Aveva smontato venerdì mattina dal turno di notte in ospedale, poi la sera aveva preso il treno e il pullman fino a Valbrembo per tornare a casa e passare una serata fuori con le amiche. Mi aveva detto: mamma, è tanto che non esco più. Alle 22 l’ho salutata e non l’ho più vista».

Mamma Katiuscia Scudeletti è distrutta dal dolore, da poche ore ha saputo della tragica morte della figlia Paola ed è fuori dalla camera mortuaria del cimitero di Bergamo insieme al marito Tarcisio Tiraboschi e ai parenti più stretti. Aspettano di sapere quando potranno portarla a casa, quando potranno rivederla l’ultima volta. Non si danno pace per quello che è successo, ma il loro è un dolore composto. Non urlano, non incolpano nessuno, vogliono solo sapere com’è potuto succedere. Come è possibile averla vista uscire di casa sorridente e sei ore dopo trovarla in una bara.

© RIPRODUZIONE RISERVATA