L’autoscala dalla Germania per i pompieri volontari di Romano
I sindaci della Pianura orientale insieme nella caserma dei vigili del fuoco di Romano

L’autoscala dalla Germania
per i pompieri volontari di Romano

Pianura orientale, alleanza tra 18 Comuni per l’acquisto dell’automezzo
di seconda mano. Quello vecchio destinato a un museo del Trentino

Tutti insieme i 18 Comuni della Bassa orientale, senza distinzioni politiche per finanziare l’acquisto dell’autoscala per i pompieri volontari del distaccamento di Romano. L’idea lanciata diversi mesi fa in occasione della festa di Santa Barbara dal sindaco di Romano Sebastian Nicoli e condivisa da tutti i colleghi che fanno capo territorialmente al distaccamento di Romano, si è già concretizzata. Nel senso che l’autoscala è stata comprata. È un mezzo di seconda mano, ma in buone condizioni e che ha solo 8 mila chilometri di percorrenza. L’autoscala è di tecnologia tedesca e viene dalla Germania, dove operava in un distaccamento dei Feuerwehrleute in una zona al confine con la Polonia.

Spiega Valerio Bordegari comandante del distaccamento dei vigili del fuoco volontari di Romano : «È un buonissimo mezzo che i tedeschi hanno messo in vendita perché a loro è arrivata una nuova autoscale, secondo le dotazioni programmate in Germania. Oggi l’autoscala è fondamentale per la nostra attività. Specie con i cambi climatici cui stiamo assistendo con tetti e tegole che volano, altri danni e operazioni di soccorso per cui bisogna salire in alto in sicurezza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA