Le Onorificenze della Repubblica vanno a trentasette bergamaschi

Le Onorificenze della Repubblica vanno a trentasette bergamaschi

Nell’elenco anche un Commendatore, Giancarlo Comi, neurologo del San Raffaele. Sette gli Ufficiali, fra cui Giovanni Licini e Alberto Mazzoleni. Tra i Cavalieri c’è Mirella Pontiggia.

Trentasette bergamaschi tra imprenditori, medici, amministratori, filantropi e rappresentanti delle forze dell’ordine sono stati insigniti di Onorificenze al merito della Repubblica italiana da parte del presidente Sergio Mattarella e della presidenza del Consiglio dei Ministri, per le loro attività benemerite in scienze, lettere, arti, economia, o per l’impegno pubblico o in attività sociali. L’elenco è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20 aprile: Giancarlo Comi, medico neurologo, attualmente direttore del Dipartimento di Neurologia del San Raffaele di Milano, è stato nominato Commendatore dal Capo dello Stato. Ci sono poi 7 Ufficiali e 29 Cavalieri.

L’impegno durante l’emergenza Covid ha portato Giovanni Licini, presidente dell’Accademia dello Sport per la Solidarietà, a ricevere l’onorificenza di Ufficiale: «È un riconoscimento – ha detto – che mi sento di condividere con i miei collaboratori e la mia famiglia, che sono stati sempre al mio fianco. Ricevere un’onorificenza fa piacere, ma le cose più belle le custodisco nel mio cuore e sono i ringraziamenti e le dimostrazioni di gratitudine delle persone che abbiamo aiutato durante la pandemia. Sono le medaglie della vita di cui andare orgoglioso. In quei mesi abbiamo vissuto i drammi di tanta gente; un’esperienza che resterà indelebile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA