Luigia, nonna sprint e combattiva Compie 100 anni e sconfigge il Covid
Luigia con il sindaco Fabrizio Sala

Luigia, nonna sprint e combattiva
Compie 100 anni e sconfigge il Covid

Luigia Ruggeri, classe 1920, si era ammalata a marzo.«Negli anni della guerra mi sentivo più libera di oggi».

Luigia Ruggeri è nata a Telgate l’8 maggio 1920. Sette fratelli, un padre che muore quando lei ha solo sette anni, e la Seconda guerra mondiale che scoppia quando Luigia è nel fiore della sua vita. «Eppure – dice – perfino allora, in mezzo a tanta povertà e tante difficoltà eravamo liberi: non come oggi che a causa del virus non si può andare in chiesa, al cimitero, a fare una passeggiata».

Un secolo sulle spalle: Luigia lo ha festeggiato venerdì, chiusa in casa, coccolata dalla figlia Luciana, dalla nipote Daniela e dai parenti che sono passati a trovarla. Non celebra solo il centenario: Luigia festeggia pure la vittoria sul Covid, che l’ha costretta a letto, attaccata alla bombola d’ossigeno, dal 23 marzo ad oggi. «Un po’ di paura ne ho avuta. Ma ho pregato e sperato. Pregato, soprattutto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA