Marina vince la medaglia d’oro alle Olimpiadi degli scacchi

Marina vince la medaglia d’oro
alle Olimpiadi degli scacchi

Promessa dall’età di 12 anni, la «piccola» di casa Brunello sul podio
in Georgia: da anni l’Italia non portava a casa il massimo gradino del podio

È tornata dalla Georgia con la medaglia d’oro delle Olimpiadi degli scacchi al collo: Marina Brunello, la scacchista di Rogno, alfiere della Repubblica Italiana e della squadra femminile di Caissa Italia Pentole Agnelli (il circolo di Bergamo per cui gioca), ha ottenuto un risultato storico. Con sette partite vinte e tre pareggiate, è risultata la migliore giocatrice del torneo e così, nonostante l’Italia non sia salita sul podio, Marina si è portata a casa la medaglia più prestigiosa. Era dal 1982 che un’atleta italiana non vinceva l’oro alle Olimpiadi degli scacchi: dopo Barbara Pernici, è toccato alla ventiquattrenne bergamasca l’onore di restituire smalto al movimento nazionale.

Che sia una vittoria annunciata, lo si sa da un po’: non aveva neppure 12 anni quando partecipò alle Olimpiadi degli scacchi a Torino nel 2006 e da allora non ne ha saltata neanche una; attualmente ha il titolo di «Grande maestra femminile» e aveva già vinto una medaglia di bronzo agli Europei. «Ma un risultato così importante come una medaglia d’oro alle Olimpiadi – commenta – è davvero un sogno che si realizza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA