Palafrizzoni, un fondo per ripartire Aiuto per turismo, cultura e commercio

Palafrizzoni, un fondo per ripartire
Aiuto per turismo, cultura e commercio

Trecentomila euro destinati a tre ambiti: sociosanitario, turistico-culturale, commercio e produzione. Anche Milano ha fatto altrettanto: si punta ad attirare contributi dei diversi privati che si sono già detti disponibili.

Un aiuto per ricominciare, per guardare avanti, per provare ad andare oltre l’emergenza del coronavirus con il suo carico di dolore e morte. Palazzo Frizzoni ha costituito un fondo di mutuo soccorso per la città di Bergamo, sul modello di quanto fatto poche ore prima dal Comune di Milano.

In una delibera di una Giunta rigorosamente a distanza e virtuale, Palafrizzoni ci mette 300mila euro, per cominciare, forte del fatto che «già diversi soggetti hanno espresso solidarietà e disponibilità a partecipare attivamente alla fase del rilancio e della ripresa economica della città» si legge nella delibera. In sostanza è un fondo aperto ai privati.

d.nikpalj
Dino Nikpalj L'Eco di Bergamo

© RIPRODUZIONE RISERVATA