Pfizer, a Bergamo altre 6  mila dosi Vaccini: «Priorità ai richiami»

Pfizer, a Bergamo altre 6 mila dosi
Vaccini: «Priorità ai richiami»

Sono state consegnate martedì all’ospedale Papa Giovanni (3.510) e all’Asst Bergamo Est (2.340).

Erano attese con trepidazione, e ieri sono finalmente arrivate. Le nuove dosi della Pfizer, seppur ancora in numero ridotto, hanno ricominciato ad affluire nelle Asst lombarde, Bergamasca compresa. Serviranno, queste nuove fiale, a garantire almeno una settimana di operatività, in particolare su un fronte non rimandabile: la somministrazione del richiamo per chi nei 21 giorni precedenti aveva ricevuto la prima inoculazione.

È di 3.510 dosi – tre vassoi, ciascuno con 195 fiale: da ogni fiala si ricavano sei dosi – la quota recapitata ieri al «Papa Giovanni», mentre sono stati due i vassoi ricevuti dall’Asst Bergamo Est, pari a 2.340 dosi; nessun commento dall’Asst Bergamo Ovest, dove comunque si attendeva un vassoio (e le consegne, tradizionalmente, avvengono per tutte le Asst orobiche nella stessa giornata). Traduzione: ieri in Bergamasca sono giunti sicuramente 5.850 vaccini, più i 1.170 ipotetici dell’Asst Bergamo Ovest. Al «Papa Giovanni», dove sempre ieri sono riprese le somministrazioni delle seconde dosi, si viaggia al ritmo di circa 200 «punture» al giorno; circa 150 quelle eseguite ieri dall’Asst Bergamo Est nell’ospedale di Seriate, con un calendario che gradualmente aggiungerà in settimana anche le somministrazioni nella sede di Alzano e poi anche a Piario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA