Ponte San Michele, lavori quasi finiti Dal 14 settembre via libera anche ai treni
Il ponte San Michele con i lavori in corso

Ponte San Michele, lavori quasi finiti
Dal 14 settembre via libera anche ai treni

A due anni esatti dalla chiusura il 14 settembre 2018, il viadotto tornerà completamente percorribile. Rispettato il cronoprogramma annunciato da Rfi all’indomani dello stop. Il ponte sarà verniciato di verde.

A esattamente due anni dalla sua chiusura, lunedì 14 settembre il ponte San Michele tra Calusco e Paderno riaprirà anche alla circolazione dei treni della linea Milano-Bergamo via Carnate e Seregno Bergamo. Potranno quindi dirsi conclusi i lavori di manutenzione straordinaria del viadotto, iniziati dopo che la sera del 14 settembre 2018 Rete ferroviaria italiana (Rfi) si era vista costretta, alla luce delle analisi sulla staticità della struttura ferroviaria del San Michele (la cui costruzione risale al 1887), a prendere una drammatica decisione: chiudere il viadotto completamente, sia al passaggio dei treni che delle auto. Da lì in poi erano iniziati pesantissimi disagi per le migliaia di persone che usavano il ponte per spostarsi fra le province di Bergamo e Lecco, in auto e in bici. E per i pendolari delle affollatissime linee Seregno-Bergamo, in particolare Milano-Bergamo via Carnate, che negli ultimi due anni hanno dovuto vivere un calvario.

Per i primi - automobilisti e ciclisti - i disagi sono finiti l’8 novembre 2019 quando il San Michele ha riaperto al passaggio dei veicoli (qualche mese prima, il 29 marzo, avevano potuto tornare a passarci bici e pedoni). I secondi - i pendolari dei treni - dovranno aspettare il 14 settembre. Rfi ha quindi rispettato l’impegno preso a novembre 2019 dall’amministratore delegato Maurizio Gentile sostenendo, appunto, che la società avrebbe fatto tutto il possibile per anticipare la riapertura al passaggio dei treni sul viadotto, prevista fin dall’inizio per l’autunno 2020. E così quindi sarà, in contemporanea con la riapertura delle scuole.

© RIPRODUZIONE RISERVATA