Sanguinetti: «I vaccini sono efficaci   anche se il virus è mutato»

Sanguinetti: «I vaccini sono efficaci
anche se il virus è mutato»

Il presidente della Società europea di Microbiologia clinica e malattie infettive: batteremo Covid19.

Di coronavirus potenzialmente compatibili con lo spillover, con il cosiddetto salto di specie, ce ne sono moltissimi. Non è un processo che avviene da un giorno all’altro naturalmente, ci possono volere anche decenni. Il problema è che quando ce ne si accorge, quando si capisce che il salto è effettivamente avvenuto, è troppo tardi. Come ben sappiamo. A meno che non s’impari la lezione, arrivata forte e chiara da questa epidemia: dobbiamo avviare sistemi di sorveglianza clinica e diagnostica, che intercettino precocemente nuovi virus, a partire da pazienti con patologie che fatichiamo a spiegare. Si può fare? Assolutamente sì. Ci sono costi altissimi da sostenere, ma quanto ci è costato gestire questa pandemia?»

Dallo scorso maggio Maurizio Sanguinetti guida la Società europea di Microbiologia clinica e malattie infettiv e . Classe 1966, romano, Sanguinetti dirige il dipartimento Scienze di Laboratorio e Infettivologiche del Policlinico Gemelli di Roma, ospedale che in forze ha parecchi specialisti bergamaschi. Il suo laboratorio è una macchina da guerra: oggi processa il triplo dei tamponi di marzo. Un osservatorio pluriprivilegiato per raccontare di questa seconda ondata dell’epidemia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA