Strada provinciale 91 bis,  riparte il terzo lotto per la Val Calepio
Il progetto prevede anche la riqualificazione della tangenziale (via Lega Lombarda) di Grumello

Strada provinciale 91 bis,
riparte il terzo lotto per la Val Calepio

Nel bilancio 2021 della Provincia previsti 9,5 milioni di euro per dare il via al tratto da Chiuduno al ponte dell’A4. Riqualificazioni e nuovo tracciato a sud dell’autostrada.

Nel piano triennale delle opere pubbliche della Provincia la voce c’è: «Sp 91 bis Valle Calepio, terzo lotto primo stralcio, Chiuduno-Castelli Calepio». C’è anche l’importo - nove milioni e mezzo di euro - e l’anno in cui si prevede di finanziarla: 2021. È la prima volta.

La prima in cui l’annoso progetto della variante alla 91 – o almeno della prima parte di quel tratto rimasto sempre e solo sulla carta, tratto che dalla Val Calepio scende verso il Sebino e s’aggancia alla provincia di Brescia - viene previsto nel piano delle opere pubbliche di Via Tasso, con tanto di budget. Un’iniezione di fiducia per i sindaci, che temevano il progetto fosse sepolto in qualche cassetto polveroso, e anche per il comitato di cittadini che da tempo sostiene la causa di questo lotto rimasto incompiuto di variante interprovinciale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA