Tagliuno, generosità per il nuovo oratorio Un benefattore dona 250 mila euro
Il rendering del nuovo oratorio di Tagliuno, che dovrebbe essere pronto per il 2021

Tagliuno, generosità per il nuovo oratorio
Un benefattore dona 250 mila euro

Un’operazione da circa due milioni di euro. La parrocchia ha messo sul mercato alcuni appartamenti di sua proprietà per racimolare fondi. La cifra messa a disposizione da un noto benefattore del posto ha evitato la vendita della casa dell’ex curato. Il parroco, don Pedrini: «Un gesto che gli fa onore e che ci aiuta concretamente».

Oratorio di Tagliuno, a febbraio 2020 scatta la demolizione. La vecchia struttura – risalente agli Anni ’60 – verrà rasa al suolo, dando il via a quella che il parroco don Cristiano Pedrini definisce la «fase uno del grande progetto che ci porterà ad avere finalmente un nuovo oratorio. Una questione annosa, che si è trascinata nel tempo, e che ha visto impegnate moltissime persone. Davanti a noi abbiamo ancora parecchio da fare, ma ci stiamo lavorando tutti insieme. Di certo c’è che la Curia ci ha dato il nullaosta per partire con il primo lotto di questo maxi progetto. Ed è un ottimo primo passo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA