Tavernola, la frana avanza piano  Domenica suona la sirena: prova tecnica
La profondità delle crepe ha superato i 60 centimetri (Foto by San Marco)

Tavernola, la frana avanza piano
Domenica suona la sirena: prova tecnica

Domenica 7 marzo alle 11,15 suona la sirena installata sul campanile di Tavernola. I sindaci di Tavernola e di Monte Isola: «Solo una prova tecnica, nessuno deve spaventarsi». In una settimana crepe raddoppiate, ma i movimenti si sono ridotti a 8 millimetri. Completata la strada alternativa per Parzanica.

Nonostante la frana che dal monte Saresano rischia di cadere nel lago di Iseo stia rallentando, la popolazione di Tavernola e dei comuni limitrofi, soprattutto Monte Isola, continua a vivere giorni di forte tensione. Oggi, domenica 7 marzo, alle 11,15 suonerà la sirena installata sul campanile di Tavernola per verificarne la funzionalità: è l’impianto un tempo usato dal cementificio per segnalare inizio e fine dei turni di lavoro che la Italsacci ha messo a disposizione dell’amministrazione comunale. Ieri sera il sindaco Joris Pezzotti ha diffuso una nota alla cittadinanza: «Rimane confermato l’attuale stato di attenzione: giallo». Il comune, come previsto dalle linee guida del piano di Protezione civile, potenzierà il sistema per inviare messaggi via sms o whatsapp alla popolazione. La sirena posta ieri sul campanile dovrà invece entrare in funzione al passaggio in «zona rossa».

«Quella di stamattina – chiariscono i sindaci di Tavernola e di Monte Isola, Fiorello Turla - è solo una prova tecnica: nessuno deve spaventarsi, né uscire di casa o riversarsi per strada». A proposito di strade, si registrano due novità: quella negativa è che le fessurazioni comparse due settimane fa lungo la strada provinciale tra Vigolo e Parzanica crescono: le prime fotografie mostravano crepe larghe al massimo 7 centimetri e profonde 40; ieri, durante il sopralluogo con i vigili del fuoco, sono state misurate crepe di 14,5 centimetri e profonde 63. In una settimana la loro larghezza è raddoppiata, segno che la frana, a valle della strada, avanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA