Travolto e ucciso da un’auto pirata Al vaglio anche le telecamere della zona
Basant Singh

Travolto e ucciso da un’auto pirata
Al vaglio anche le telecamere della zona

Fontanella. Indiano di 38 anni, papà di un bambino di sei, investito mentre stava andando al lavoro in bicicletta. I carabinieri hanno trovato frammenti dell’auto sul posto. Si indaga anche sui filmati.

Sono concentrate su una Citroën rossa le indagini dei carabinieri per risalire all’identità del pirata della strada che ieri mattina, alle 6,30 a Fontanella, ha travolto e ucciso sul colpo Basant Singh, indiano, 38 anni, papà di un bambino di sei. L’uomo, che abitava a Fontanella, era diretto in bici al lavoro, in un’azienda agricola del paese. L’investitore non si è fermato e ha proseguito la sua marcia, lasciando l’operaio senza vita nel terreno a lato della stretta strada provinciale 105 che attraversa la campagna e collega Fontanella a Casaletto di Sopra, nell’Alto Cremasco. È dunque caccia all’automobilista che per forza si deve essere accorto di quanto accaduto, nonostante il buio e una leggera nebbiolina, anche perché nel punto dell’impatto sono rimasti alcuni particolari del veicolo riconducibili a una Citroën e frammenti di carrozzeria rossa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA