Treviglio piange Francesca, 26 anni: un malore le ha spento sogni e sorrisi

Francesca Bornaghi, studentessa di Psicologia alla Bicocca di Milano, non aveva mai accusato problemi di salute. Purtroppo, a nulla è valsa la chiamata dei genitori al 118. Tutta la città in lutto.

Treviglio piange Francesca, 26 anni: un malore le ha spento sogni e sorrisi
Francesca Bornaghi

Sgomento e profonda commozione a Treviglio per l’improvvisa morte di Francesca Bornaghi, colpita a soli 26 anni da un malore che martedì sera non le ha lasciato scampo, mentre si trovava nella sua casa di via Bergamo. La ragazza era molto conosciuta in città tra i giovani della sua età e per l’appartenenza a una famiglia stimata, attiva da anni nel campo della caccia e del tiro a volo e nota per essere stata fino a una decina d’anni fa produttrice di cartucce da sparo. Un profondo cordoglio espresso soprattutto sui social, dai tanti amici e conoscenti di Francesca, che dopo avere frequentato in città il liceo Facchetti stava affrontando l’ultimo anno universitario della facoltà di Psicologia, alla Bicocca di Milano. Tante le persone che ieri hanno reso omaggio alla ragazza, recandosi nella camera ardente allestita nella villa di via Bergamo 139, situata al confine col territorio di Arcene, dove la 26enne abitava insieme ai genitori Anna e Chicco, e al fratello Andrea. Ed è proprio nella casa di famiglia che nella tarda di martedì si è consumata la tragedia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA