Una tonnellata di cibo ai bisognosi «Grazie di cuore al benefattore»

Una tonnellata di cibo ai bisognosi
«Grazie di cuore al benefattore»

Quattrocento chili di riso, 250 di pasta, 300 di passata di pomodoro e 80 di biscotti. È quanto, nei giorni scorsi, è stato recapitato nel magazzino di «Speranza», l’associazione di volontariato che, dal 1995, svolge a Cavernago attività di utilità sociale.

Una donazione fatta da un cittadino anonimo e destinata a dare sollievo alle molte persone che vivono in condizioni di povertà. L’associazione, infatti, si occupa del trasporto in ospedale e nei vari centri diagnostici, di anziani e di persone portatrici di handicap oltre che della raccolta, e distribuzione, di viveri alla popolazione secondo i criteri forniti dall’assistente sociale del Comune. Attualmente i volontari coordinati dal presidente Marino Finazzi sono una quindicina. Nel corso dell’anno l’associazione organizza due raccolte per poi, ogni ultimo venerdì del mese, distribuire gli alimenti tra i diversi nuclei in proporzione al carico famigliare. «Dedichiamo il nostro tempo per gli altri - spiega Finazzi - e lo facciamo con il cuore. Ringrazio questa persona per la sensibilità dimostrata e i volontari dell’associazione per il loro impegno». La donazione è stata oggetto di un post su Facebook, pubblicato sulla pagina del Comune di Cavernago attraverso il quale si ringrazia il benefattore. I viveri entro la fine del mese saranno distribuiti tra le famiglie bisognose, che sono circa una dozzina. «Ringrazio questa persona per aver risposto in modo gentile alla mia richiesta – dice il sindaco di Cavernago Giuseppe Togni –. Già lo scorso anno un’altra donazione, sempre da parte sua, ci ha riempito di gioia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA