Vaccinazioni, rush finale per la Fiera. «Potenziamo Zogno e Sant’Omobono»
Il Centro vaccinale alla Fiera di Bergamo

Vaccinazioni, rush finale per la Fiera.
«Potenziamo Zogno e Sant’Omobono»

Questa settimana 17.996 somministrazioni nell’hub di Bergamo, poi la chiusura. La dg Stasi: «Sprint col green pass, nei due centri delle valli 6 mila nuovi slot fino a Ferragosto»

Una media di 20 linee vaccinali attive in contemporanea, con 40 medici impegnati ogni giorno e una sessantina di infermieri, oltre al personale di supporto amministrativo e i volontari della Protezione civile: è l’«esercito» messo in campo dall’Asst «Papa Giovanni XXIII» di Bergamo all’hub vaccinale della Fiera che, nelle ultime settimane, sta totalizzando somministrazioni da «potenza di fuoco»: basti pensare che nella settimana dal 19 al 25 luglio sono state somministrate 21.947 seconde dosi (con vaccini AstraZeneca e Pfizer), mentre questa settimana ne sono programmate altre 17.996 (con vaccini AstraZeneca e Moderna). Ma dal 2 agosto, alla Fiera resterà attiva, esclusivamente per pochi giorni, all’inizio di agosto, soltanto una linea vaccinale «di sicurezza», per quei cittadini che si sono prenotati e che potrebbero aver fatto confusione sulle indicazioni per il luogo della somministrazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA