«Val Seriana meno a rischio in caso di seconda ondata»

«Val Seriana meno a rischio
in caso di seconda ondata»

Gli esiti definitivi dei 22.559 test: quasi una persona su due è stata contagiata. A Nembro il 48,8%. In tutta Bergamasca, il 24%, la più alta d’Italia.

«Siamo vicini all’immunità per una vasta fascia della popolazione in Val Seriana». Il territorio che più ha pagato, adesso, spera. Di essere ben protetto, di avere (letteralmente) gli anticorpi necessari per non finire (ri)travolto dallo tsunami.

I dati sembrano rassicurare: e difatti Ats Bergamo si mostra ottimista - di quell’ottimismo cauto, che va ben dosato - nell’illustrare i risultati definitivi dell’indagine epidemiologica condotta insieme a Regione Lombardia proprio in Val Seriana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA