Vilminore piange Michele morto di leucemia a 28 anni
Michele Morzenti

Vilminore piange Michele
morto di leucemia a 28 anni

Il giovane, originario di Bueggio, si è spento domenica in ospedale. Giocatore di pallavolo, lavorava a Cologno. Martedì 15 dicembre l’ultimo saluto.

«Vivi per i tuoi sogni». Recita così il motto da cui ha sempre preso ispirazione Michele Morzenti, 28 anni, originario di Bueggio, frazione di Vilminore di Scalve, venuto a mancare domenica nel suo letto dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove era ricoverato da mercoledì scorso in seguito al manifestarsi di una forma di una leucemia fulminante. «Mio fratello era estremamente appassionato di ciò che voleva fare – ricorda la sorella Alice –. Se aveva un obiettivo lo perseguiva in modo appassionato. In queste ore, dopo che questa malattia improvvisa ce l’ha portato via in modo totalmente inaspettato, ho avuto modo di conoscere anche i suoi compagni di squadra e i suoi datori di lavoro che non conoscevo e tutti mi hanno detto che era una persona che ha lasciato il segno, seria, ligia al dovere e appassionata. D’altra parte “vivi per i tuoi sogni” era uno dei suoi motti preferiti». Un motto che Michele ha voluto seguire davvero fino in fondo, trasferendosi a Bergamo solo pochi anni fa per giocare a pallavolo, sport di cui si era innamorato perdutamente, nella Volley Excelsior Bergamo (dal 2016) e per lavorare come programmatore meccanico a Cologno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA