L’innovazione passa da Vedeseta Robot nutri-mucche al lavoro in montagna

L’innovazione passa da Vedeseta
Robot nutri-mucche al lavoro in montagna

La novità all’azienda Locatelli Guglielmo di Vedeseta. «Aumentati la qualità del latte e il benessere animale».

I paesi montani sono spesso additati come luoghi dove si fatica a mantenere il passo con l’innovazione tecnologica: le risorse sono risicate e il territorio non aiuta. Questi luoghi, però, riescono a produrre eccellenze bergamasche, formaggi Dop come lo Strachitunt e il Formai de Mut. In questo contesto, in cui prodotti di alta qualità provengono da aziende il più delle volte non così tecnologiche, vi sono, anche alcune eccezioni di aziende tecnologicamente all’avanguardia.

È il caso della società agricola Locatelli Guglielmo, storica realtà di Vedeseta che produce latte ma anche prodotti Dop, soprattutto lo Strachitunt. L’azienda sta tracciando la rotta da seguire nel proprio campo grazie all’acquisto, a settembre 2019, di Lely Vector, un sistema di alimentazione innovativo che migliora il benessere animale, aumenta la produzione e fa bene all’ambiente. «Si tratta di un robot di miscelazione e alimentazione – racconta Flaminio Locatelli, uno dei soci dell’azienda – che esiste da qualche anno in Europa, ideato dall’olandese Lely. In montagna, e non solo, siamo gli unici ad averlo in Bergamasca e probabilmente siamo stati i primi, o tra i primi, ad averlo anche su tutto l’arco alpino». Ecco come funziona: «Il sistema è composto da una cucina, dove definiamo i prodotti da usare, che per noi sono per la maggior parte fieni, e poi da un carroponte e una pinza che caricano la macchina che poi miscela pesando ogni tipo di prodotto e successivamente lo distribuisce agli animali». Tutto automatizzato, quindi, con un notevole risparmio di lavoro e di tempo. «Prima – continua Locatelli – dovevamo preparare il carro a mano, impiegandoci ore. Adesso è tutto più veloce».

© RIPRODUZIONE RISERVATA